Si cercare…

Al contrario di quello che l’uomo della strada possa pensare, la filosofia non è costituita da una attività speculativa da salotto. Oggi essa copre un vasto spazio della scienza estendendosi dalle Neuroscienze alla Teologia. Invece il difetto della scienza occidentale impostata cartesianamente, è sempre stato ed è quello di gestire separatamente le varie branche di una scienza. Al contrario le Scuole dell’India Classica hanno sempre teso a racchiudere in un unico alveo tutto il sapere impostandolo olisticamente.

I Veda ci insegnano che tutto quello che noi percepiamo e che sentiamo si registra nel nostro inconscio e determina, di volta in volta, le caratteristiche della nostra personalità. Per fare un banale esempio molto attuale, pensiamo che l’esposizione intensiva del corpo femminile nelle normali trasmissioni televisive, che non ci scandalizza, costituisca una banalizzazione del vivere e abbia conseguenze ritardate sull’immaginario degli spettatori. Per non parlare qui degli effetti sull’eleganza dei comportamenti sociali.

Per i Veda la religione racchiude tante scienze in quanto essa rappresenta l’attività dell’uomo che deve condurlo, o meglio ri-condurlo (religione = re-ligere // Yoga –yug ricollegare) alla scoperta del suo Vero Sé. Vero Sé che esiste da sempre e per sempre. Il fatto è che con la nascita il sé è entrato nella materia ( questo è infatti il venire al mondo), nel corpo, e lui naturalmente crede che il Mondo Materiale che esperimenta e percepisce sia la Realtà Ultima.

Una volta che l’essere umano si renderà conto progressivamente acquisirà la percezione del Mondo Spirituale, paradossalmente non si allontanerà dal Mondo Materiale che aveva dalla nascita conosciuto, ma anzi lo gusterà in modo equanime come strumento di percezione di quello Reale.

È inverno, la stagione nella quale ci avviciniamo ai Mondi più interiori, più spirituali, meno tangibili. Nella stagione invernale dobbiamo considerare il freddo come stimolo a cercare dentro di noi il calore, il sole quale archetipo della vita. Dobbiamo comprendere che le malattie invernali cercano di comunicarci che dentro di noi non c’è ancora il sole. Quel calore tipico di chi sa cercare e ottenere la Liberazione senza, peraltro, rinunciare a vivere una felice Vita Materiale. Liberazione dalle passioni, dalla bramosia, dalle dipendenze, dalla paura e dall’egoismo. Quindi dalla morte.

L’uomo avveduto di oggi lavora soprattutto nell’ambito della memoria dimenticata dalla globalizzazione dove la rapidità della trasformazione è proporzionale all’oblio. Per godere del totale bisogna saper assaporare soprattutto il particolare, solo così ognuno può maturare i propri anticorpi. L’identità, in una società attraversata, anzi massacrata dalla globalizzazione, non può che passare attraverso l’appartenenza al territorio, e alle sue tradizioni. La maggior forza che ha l’Europa rispetto alle potenze che determinano maggiormente la globalizzazione del Mondo come America e Cina, risiede nel cospicuo retaggio storico che è costituito dalla ricchezza ereditata dal Rinascimento che è appunto il patrimonio fondante dell’Europa di oggi, più dello sbandierato Cristianesimo. Cristianesimo che, si badi bene, modella comunque di sé il Rinascimento.

Noi siamo tutti un po’ costruttori della nostra società e come tali dobbiamo prender coscienza del ricco retaggio di un passato di Europa concepita come un tutto unicum. Poi si dovrebbe compiere un passo successivo. Per sopravvivere nella globalizzazione, autonomamente e creativamente ricchi, ritrovare valori laici eterni che si fondano sulla spiritualità e che sono convalidati oggi dalle scoperte della Fisica Quantistica. Chi, come noi, gode di un background culturale così ricco, se tanto tanto riesce a svincolarsi dall’influsso del Materialismo Occidentale che la fa da padrone, può abbeverarsi a Patrimoni Millenari essenziali per la conoscenza di sé.

(Giovanni David Canepa)

Diritti Riservati

Annunci

Un pensiero su “Si cercare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...